Bando Regione Marche: Qualità, sostenibilità ed innovazione tecnologica delle strutture ricettive

Il bando è emesso dalla Regione Marche ed è quindi valido su tutto il territorio regionale. Esso punta a sostenere la competitività delle imprese nelle destinazioni turistiche marchigiane, attraverso interventi di qualificazione ed innovazione di prodotto, servizio, strategia ed organizzazione, con particolare attenzione alla qualità ed alla sostenibilità dell’offerta turistica. Il costo complessivo del progetto non può essere inferiore a € 50.000, con un contributo a fondo perduto che copre fino al 50% della spesa, per un importo massimo di € 200.000. La scadenza è il prossimo 31 ottobre 2017. Potete approfondire i dettagli scaricando questa scheda tecnica del bando Continua…

FESR Regione Marche: bandi in uscita per imprese, professionisti, enti pubblici

La Regione Marche ha presentato il 21 ottobre 2016 a Jesi, al Teatro Moriconi, i nuovi bandi, destinate a imprese, consorzi di imprese, professionisti ed enti pubblici, la cui uscita è attesa per il mese di novembre. L’incontro è stato caratterizzato dalla presenza di un pubblico piuttosto numeroso, costituito principalmente da addetti al settore e rappresentanti delle imprese. Il dirigente delle politiche comunitarie, dott. Terzoni, ha presentato in forma generale lo stato attuale della programmazione FESR, alla quale sono stati allocati oltre 300 milioni di euro in un arco di tempo dal 2015 al 2020, con possibilità di estensione delle Continua…

Incentivi della Regione Marche per il sostegno alla Creazione d’Impresa

La finalità dell’intervento è la concessione di incentivi a sostegno della creazione di nuove imprese (tra cui quelle nate da processi di workers buyout) e di Studi Professionali, Singoli e/o Associati e/o dei Liberi Professionisti, aventi sede legale e/o operativa nel territorio della Regione marche. Le nuove realtà di cui sopra devono costituirsi successivamente alla data di pubblicazione dell’Avviso sul BURM (già avvenuta in data 11 agosto 2016) al fine di assicurare il massimo effetto incentivante dell’intervento. CLAR è in grado di fornire supporto per l’elaborazione della domanda di accesso a questi fondi. Inoltre, quale ente formativo accreditato può erogare Continua…

Nuova Agenda europea delle Competenze

Nel giugno 2016 la Commissione europea ha adottato la nuova Agenda delle Competenze (da seguire su Twitter: #euskillsagenda). L’iniziativa si propone di favorire il raggiungimento di alcuni obiettivi della strategia Europa 2020: assicurare occupazione al 75% della popolazione in età lavorativa, portare al di sotto del 10% il tasso di abbandono scolastico, dare ad almeno 40% dei giovani un’istruzione universitaria o equivalente, ridurre di almeno 20 milioni il numero delle persone a rischio di povertà o emarginazione sociale. Più in dettaglio, obiettivo dell’Agenda è rendere le competenze fornite ai giovani più adeguate al mercato del lavoro ed alle sue nuove Continua…

Il lavoro nel 2020 in Italia secondo Unioncamere

fonte: http://www.repubblica.it/economia/miojob/lavoro/2016/06/06/news/occupazione_nuovi_posti-141412435/ Le aziende punteranno sempre di più su chi avrà saperi di alto livello e competenze di stampo hi-tech. Cercheranno dirigenti, professionisti specializzati e figure tecniche. Lo faranno, per provare a essere competitive in un mercato che si va globalizzando senza pause. Da qui al 2020, secondo le stime di Unioncamere e Gruppo Clas, le entrate tra settore pubblico e settore privato saranno in tutto 2,5 milioni con un fabbisogno delle imprese che crescerà a un tasso medio annuo del 2,3 per cento. A spingere saranno soprattutto i servizi che cresceranno con un tasso pari al 2,6 per cento Continua…

Piattaforma dati aperti sulla politica di coesione

La Commissione europea ha introdotto una nuova piattaforma di dati aperti, uno strumento di impareggiabile valore per conoscere i risultati della politica di coesione dell’UE e per fonire  informazioni puntuali sui risultati conseguiti in ciascuno Stato membro. In particolare, viene analizzata la  distribuzione di finanziamenti a seconda dei paesi e delle categorie di regioni, nonché i diversi fondi e la loro suddivisione in base agli obiettivi tematici.La piattaforma comprende una serie di mappe interattive contenenti dati sul contesto socioeconomico e sulle sfide specifiche che le regioni europee si trovano a fronteggiare, basati sulle cifre fornite dalla Commissione nella sesta relazione sulla Continua…